La Terrazza: come si cucina una pizza con il forno a legna?

Forno a legna, cottura "storica"

Il forno a legna rappresenta un’antica tradizione: costruirlo, accenderlo, gestirlo durante l’uso e dopo, richiede un’esperienza particolare che non tutti sono in grado di sostenere, ma che consente la preparazione di tanti cibi squisiti.

Forno a legna, cosa si può cucinare?

Molti pensano che nel forno a legna, si possano cuocere solamente la pizza o il pane. In realtà, non è cosi! Il forno a legna, infatti, esalta il sapore degli alimenti che vengono cucinati all’interno. Ecco perché è indicato anche per la cottura di dolci, di focacce e di arrosti. Sicuramente le pizzerie utilizzano il forno a legna per lo più per la cottura della pizza, ma allo stesso modo, con le giuste accortezze in termini di temperature e modalità di riscaldamento, si possono sfornare una grande varietà di piatti. Il cibo, che viene inserito nel forno, è sottoposto a riscaldamento fino a quando non raggiunge il suo grado ottimale di cottura. Il cibo si cuoce attraverso uno o più dei tre fenomeni fisici di conduzione del calore che sono: per convezione, per conduzione e per irraggiamento.

Forno a legna per una pizza Doc!

Per un’ottima riuscita della pizza, è necessario fare attenzione alla corretta cottura, che avviene nel forno a legna, cercando di non farla bruciare ma nemmeno che resti cruda in alcune sue parti. Particolarmente importante, a tal proposito, è la temperatura a cui deve essere mantenuto costantemente il forno, per consentire una cottura omogenea: in particolare, la temperatura ideale che deve raggiungere è di 400 gradi con una fiamma sempre bella viva. La pizza va, poi, continuamente roteata, per garantire una cottura ad hoc. I tempi sono molto rapidi, bastano meno di cinque minuti e la pizza è pronta da servire in tavola bella fumante e con tutto il profumo che sprigiona. Occhio al cornicione: questa parte della pizza, infatti, non  appena in forno inizia subito a lievitare e a cuocere grazie alle alte temperature. Se la temperatura del forno, non è abbastanza alta, la pizza potrebbe non cuocersi all’interno, e restare cruda. Il forno a legna è dotato anche di una ventilazione naturale, resa possibile dal moto convettivo alimentato dalla fiamma, così da determinare una distribuzione omogenea della temperatura, per cui il cibo viene avvolto come da uno “strato” di calore, che uniforma il processo di cottura.

Prova una pizza favolosa
Chiamaci subito e prenota un tavolo
Chiama +393485531238